Archivi

TOTANI RIPIENI

totani-ripieniOggi ho pensato di preparare i totani ripieni. Di solito si sente parlare di calamari ripieni ed io stessa li ho sempre preferiti  ma devo dire che anche i totani si prestano bene a questo tipo di preparazione. Veramente ottimi!!! 🙂

Ingredienti

pangrattato

aglio

vino bianco

sale

pepe

olio

prezzemolo

olive taggiasche

capperi

PREPARAZIONE

Si inizia pulendo i totani estraendo la “testa” del tirando in modo da togliere le interiora. Eliminate la conchiglia trasparente e la pelle esterna. Sciacquate e tagliate i tentacoli a piccoli pezzetti che cucinerete a parte per il ripieno dei vostri totani. Quindi mettete in una padella i tentacoli a pezzetti con l’aglio tritato e l’olio e fateli rosolare per alcuni minuti. Sfumate con il vino e aggiungete il pan grattato con del prezzemolo, sale e pepe a vostro piacimento. Unite infine ai tentacoli anche capperi ed olive. Dopo la cottura in padella, mettete il ripieno nei totani aiutandovi con un cucchiaino e chiudeteli con degli stecchini. In una padella scaldate l’olio con uno spicchio d’aglio e cuocete i totani sfumando con il vino bianco.

 

 

POLPETTINE AL SUGO SU UN LETTO DI POLENTINA

polpettine-al-sugo-su-un-letto-di-polentinaLe polpette al sugo sono un classico della cucina italiana, un secondo irresistibile per persone di tutte le età.

Ingredienti

pane

macinato di vitello

uova

Parmigiano

Noce moscata

Latte

Sale

Pepe

Farina

Pomodoro

Polenta

PREPARAZIONE:

Mettete il pane in un piatto fondo, copritelo di latte e lasciatelo ammorbidire. Quindi strizzatelo e disponetelo in una terrina; aggiungetevi la carne tritata, le uova, la noce moscata, il parmigiano ed amalgamate bene il composto. Infine salate e pepate. Formate con il composto di carne delle polpettine rotonde. A questo punto infarinate leggermente le polpette e mettetele a rosolare nella padella con un pochino d’olio per qualche minuto.  In un tegame mettete l’olio, aggiungete la cipolla tagliata finemente, un pizzico di sale, e lasciatela soffriggere. Aggiungete il pomodoro, aggiustate di sale e pepe, e fatelo cuocere per dieci minuti, quindi mettete le polpettine e coprite con il coperchio. Lasciate cuocere a fuoco basso per una ventina di minuti. Se a fine cottura il sugo dovesse risultare troppo liquido, lasciate cuocere ancora per qualche minuto senza coperchio. Mettete a cuocere la polenta che sarà pronta in circa 30/40 minuti ed impiattate mettendola come base per formare il letto delle polpettine al sugo. Io ho utilizzato dei piccoli contenitori.

CESTINI DI SFOGLIA CON COTECHINO E LENTICCHIE

cestini-di-sfoglia-con-cotechino-e-lenticchieSi avvicinano le feste ed inevitabilmente sulle nostre tavole non può mancare il cotechino con le lenticchie. Oggi invece di proporvi il classico piatto ho pensato di creare questi sfiziosissimi cestini preparati con la pasta sfoglia e riempiti con il cotechino a dadini e le lenticchie. Vi assicuro che uno tira l’altro 🙂 Buon Appetito!!

Ingredienti:

Pasta sfoglia (vedi ricetta nelle preparazioni di base)

Cotechino

Lenticchie

Olio

Sedano

Cipolla

Sale

PREPARAZIONE:

Immergete il cotechino chiuso nella sua confezione nell’acqua o calda o fredda a seconda del tipo di cotechino che avete acquistato e lasciatelo cuocere per 20 minuti. Toglietelo dall’acqua e tagliate l’angolo della confezione per far fuoriuscire la gelatina. Lavate le lenticchie e lessatele per circa 30 minuti. Nel frattempo preparate un soffritto con olio, cipolla e sedano. Quando il soffritto sarà dorato, unite le lenticchie ed insaporitele. Stendete la pasta sfoglia ed aiutandovi con una formina tagliate tanti tondi che posizionerete all’interno dei pirottini. Tagliate il cotechino a dadini e distribuitelo sulle lenticchie continuando la cottura ancora per qualche minuto. A questo punto terminate la cottura in forno mettendo il composto di cotechino e lenticchie all’interno del cestino di sfoglia ed infornate il tempo necessario affinché la pasta sfoglia si possa cuocere.

TORTINO DI ZUCCHINE

Tortino di zucchineIl tortino che vi presento oggi può rappresentare un buon secondo ricco di verdure e proteine. L’interno è formato da zucchine alla julienne insaporite con lo speck, il parmigiano, la mozzarella ed amalgamate con le uova.

Ingredienti

zucchine

uova

parmigiano grattugiato

mozzarella

olio extravergine di oliva

cipolla

sale

pepe

PREPARAZIONE

Lavate e tagliate una parte delle zucchine con la mandolina, salatele e pepatele e lasciate che perdano acqua in uno scolapasta. Tagliate alla julienne le restanti zucchine e mettetele in una padella insieme all’olio, la cipolla tagliata finemente, i dadini di speck, il sale e fatele insaporire. Togliete la padella dal fuoco e lasciate raffreddare. Mettete un pochino di pomodoro sulla base e foderate un piccolo recipiente da forno con le zucchine che avete precedentemente lasciato sgocciolare. Versate in un recipiente le zucchine saltate in padella ed unite le uova, il parmigiano e la mozzarella tagliata a dadini. Inserite il composto nella tortiera sopra le zucchine ed infornate a 190° per circa 30 minuti.

Decorate con altre zucchine e pomodori.

COSCIOTTO DI TACCHINO AL BRANDY CON PATATE ARROSTO

Cosciotto di tacchino al brandy con patate arrosto

Il cosciotto di tacchino è un secondo piatto di carne semplice e genuina. Il segreto per avere questo tipo di carne tenera, consiste nella doppia cottura: bollire i fusi per circa 40′ e solo dopo cuocere e rosolare il tacchino in forno per circa 1 ora.
Ingredienti:
Cosciotti di tacchino
dado
Aglio
Olio
Rosmarino (o preparati per arrosti)
Sale
Patate
PROCEDIMENTO:
Immergete i cosciotti in un tegame pieno di acqua, aggiungete il dado e fateli lessare per circa 40 minuti.
Scolateli, ungeteli con l’olio, aggiungete il preparato per gli arrosti, il rosmarino, gli spicchi d’aglio ed adagiateli in una teglia da forno. Nel frattempo pelate le patate, salatele e pepatele ed aggiungetele al tacchino prima di infornarlo. Lasciate cuocere per circa un’ora a 200° rigirandolo ogni tanto. Quasi a cottura ultimata sfumate con il brandy.

COTECHINO CON LENTICCHIE

Cotechino con lenticchieIl cotechino è un tipo di insaccato consumato cotto, è diffuso in tutte le regioni d’Italia ed è un piatto famoso insieme allo zampone. Deve il suo nome alla cotica, la cotenna di maiale. La tradizione vuole che sia il piatto che si consuma il primo giorno dell’anno (o l’ultimo dopo mezzanotte) accompagnato dalle lenticchie.

Ingredienti:

Cotechino

Lenticchie

Olio

Sedano

Cipolla

Sale

PREPARAZIONE:

Immergete il cotechino chiuso nella sua confezione nell’acqua o calda o fredda a seconda del tipo di cotechino che avete acquistato (io ho preso quello già precotto ) e lasciatelo cuocere per 20 minuti. Toglietelo dall’acqua e tagliate l’angolo della confezione per far fuoriuscire la gelatina. Nel frattempo preparate un soffritto con olio, cipolla e sedano. Quando sarà dorato, unite le lenticchie precedentemente lavate e  lessate per circa 30 minuti ed insaporitele. Affettate il cotechino e distribuitelo sulle lenticchie continuando la cottura ancora per qualche minuto.

 

 

ARROSTO DI VITELLO AGLI AROMI

Arrosto di vitello agli aromiL’arrosto!!! Un classico secondo piatto delle feste. Di seguito vi propongo quello tradizionale ma potete sbizzarrirvi preparando gli arrosti ripieni, favolosi da scoprire ed assaporare.

Ingredienti:

1 kg di arrosto di vitello

Sedano

Carota

Cipolla

rosmarino

Vino bianco secco

Farina

Burro

Olio

PREPARAZIONE:

Tritate il sedano, la carota e la cipolla e distribuiteli sul fondo della teglia . Irrorate con olio ed adagiatevi sopra l’arrosto salato, pepato e leggermente infarinato. Infine prima di infornare mettete qualche fiocchetti di burro e un rametto di rosmarino sopra l’arrosto. Lasciate cuocere per circa 30 minuti a 220°. Poi abbassate la temperatura a 190° e continuate a cuocere per circa un’ora e mezza girando la carne di tanto in tanto e bagnandola con qualche cucchiaio di brodo caldo se necessario. Quasi a cottura ultimata sfumate con un bicchiere di vino bianco. Sgocciolate l’arrosto ed avvolgetelo prima nella carta forno e poi nell’alluminio e fatelo riposare per circa 15 minuti. Intanto staccate dalla teglia il fondo di cottura e filtratelo. Per renderlo più cremoso mescolate un pochino di amido di mais e lasciate addensare per circa due minuti. Tagliate l’arrosto e servitelo cospargendolo con la sua salsa.

 

 

 

 

 

QUAGLIE BRASATE CON FUNGHI PORCINI

Quaglie brasate con funghi porciniPreparare le quaglie in tegame è un modo per tornare all’abitudine di cucinare questa carne, spesso trascurata. Questo piatto è molto facile, soprattutto se vi procurerete le quaglie già pulite. Per le dosi, spesso una quaglia a persona non basta… io ne ho calcolate 2 a persona.
Questo secondo piatto è molto adatto alla stagione autunnale.

Ingredienti per 4 persone:
8 quaglie
100 gr. di funghi porcini secchi
Prezzemolo
Rosmarino
2 spicchi di aglio
1 bicchiere di vino rosso
olio di oliva
Sale
Pepe

PREPARAZIONE:

Preparate le quaglie riempendole con un rametto di rosmarino, salatele, pepatele e fatele rosolare con olio e aglio. Nel frattempo fate ammorbidire i funghi secchi in un contenitore. Mettete a cuocere la polenta che sarà pronta in circa 30/40 minuti. Quando le quaglie saranno rosolate aggiungete i funghi con il liquido facendo attenzione a non mettere le impurità che devono rimanere nel fondo del recipiente. Fate cuocere a fuoco lento. Quasi a cottura ultimata sfumate con il vino rosso ed aggiungete il prezzemolo tritato.

POLPETTINE DI VITELLO E FUNGHI PORCINI

Polpettine di vitello e funghi porcini

Chi non ha mai preparato delle polpettine? Si possono realizzare in diversi modi con carne, pesce, verdure ecc. . E’ un secondo piatto molto sfizioso e saporito che piace sia ai grandi che ai bambini :-). Io le propongo con carne e funghi porcini…Spero vi piacciano ….Buon Appetito!!!

Ingredienti per 4 persone:
un panino raffermo
400 gr. di polpa di vitello tritata
2 uova
1 dado ai funghi porcini
Parmigiano
Noce moscata
Sale
Pepe
Prezzemolo
Funghi porcini secchi
Cipolla
Carota
sedano
Burro
Farina

PREPARAZIONE:
Mettete in un contenitore d’acqua tiepida i funghi porcini secchi per 15 minuti. Strizzateli e servendovi di un colino a maglie fitte, filtrate la loro acqua conservandola da parte. Nel frattempo preparate le polpettine. Mettete il panino in un piatto fondo, copritelo d’acqua tiepida e lasciatelo ammorbidire. Quindi strizzatelo e disponetelo in una terrina; aggiungetevi la carne tritata, le uova, la noce moscata, il parmigiano, il prezzemolo ed amalgamate bene il composto. Infine salate e pepate. Formate con il composto di carne delle polpettine rotonde. Trasferite i funghi in un tegame antiaderente e fateli rinvenire cuocendoli per 5 minuti insieme al burro, la cipolla, la carota ed il sedano tagliati finemente. A questo punto infarinate le polpette e mettetele a rosolare nel tegame insieme ai funghi. Dopo qualche minuto che avranno preso colore aggiungete l’acqua dei funghi ed il dado ai funghi porcini e fate cuocere per circa 20 minuti. A cottura ultimata dovrete avere una cremina ai funghi che ricoprirà le polpettine. Se si dovessero asciugare troppo sfumate con un goccio di vino rosso o altrimenti potete aggiungere semplicemente dell’acqua.:-)

FILETTI DI PANGASIO AL PEPE ROSA

filetti di pangasio al pepe rosaIl pangasio rappresenta una delle specie ittiche di maggior rilievo per l’esportazione, quindi per il sostegno economico del Vietnam, della Thailandia e in minor parte della Birmania.
E’ un pesce d’acqua dolce ed è classificato come pesce magro ma contiene pochi omega 3 rispetto ai filetti di trota, salmone, orate e spigole, alici, sardine. Viene utilizzato spesso anche perchè è ritenuto un pesce economico.

Ingredienti:
filetti di pangasio
farina
pepe rosa
olio
aglio
prezzemolo
sale
limone
PREPARAZIONE:
Salate ed infarinate i filetti di pangasio. Mettete in una padella l’olio, l’aglio ed aggiungete i filetti con il succo di un limone ed il pepe rosa e lasciate cuocere. A cottura ultimata aggiungete il prezzemolo e servite.