Archivi

PASTA FRESCA ALL’UOVO FATTA IN CASA

pasta-frescaPer il mio compleanno ho ricevuto in regalo una macchinetta per sfogliare la pasta fatta in casa e quindi mi sono rimboccata le maniche ed ho cominciato a preparare l’impasto per realizzare : fettuccine, ravioli e tagliolini.

Ingredienti:

500 gr. farina (250gr. grano tenero e 250gr. grano duro)

5 uova

Acqua (3 cucchiai)

PREPARAZIONE

Versate la farina in una terrina, poi le uova e l’acqua nel mezzo. Mescolate con una forchetta ed amalgamate completamente la farina. Lavorate quindi con le mani l’impasto ottenuto rendendolo omogeneo e consistente. Se è troppo asciutto aggiungete l’acqua e se è troppo molle aggiungete la farina. Lavorate l’impasto per 10 minuti, tirando la pasta da tutti i lati, finchè sarà liscia ed elastica. Formate un panetto, copritelo con un canovaccio o con una pellicola e lasciatelo riposare per circa 30 minuti.

A questo punto aiutandovi con la macchinetta della pasta cominciate a sfogliare la pasta fino ad ottenere lo spessore desiderato (stesso procedimento se usate il mattarello). Ottenuta la sfoglia preparate le varietà di pasta che desiderate: lasagne, tagliolini, fettuccine, pappardelle, ravioli ecc.

Alcuni consigli:

Usate sempre uova freschissime e a temperatura ambiente

Una superficie ruvida è l’ideale per impastare perciò meglio un’asse di legno che di marmo

Per una pasta più elastica aggiungete dell’olio all’impasto

Se utilizzate l’acqua al posto delle uova, l’impasto avrà una resa inferiore

Per evitare che la pasta si secchi è importante che non ci siano correnti d’aria né umidità sul posto in cui si lavora l’impasto

Se desiderate colorare la vostra pasta, basterà aggiungere all’impasto base delle verdure o spezie(spinaci, zafferano, erbe aromatiche) .

Per evitare che durante la cottura la pasta si attacchi, aggiungete all’acqua un filo d’olio

Potete conservare la pasta all’uovo in frigo per un paio di giorni coperta dalla pellicola. Per una conservazione più lunga, invece, potete farla seccare completamente (si conserverà al max 1 mese negli appositi contenitori in cucina).

 

 

RISOTTO CON TOTANI, ACCIUGHE CAPPERI E POMODORINI

risotto-con-totani-acciughe-capperi-e-pomodoriniIl risotto è un primo piatto tipico della cucina italiana, diffuso in numerose versioni. La sua caratteristica principale è il mantenimento dell’amido che gelatinizzatosi a causa della cottura, lega i chicchi tra loro in un composto di tipo cremoso. Tra le varie qualità di riso, ne esistono alcune particolarmente adatte alla preparazione del risotto (Arborio, Baldo, Carnaroli, Vialone nano ecc.). Gli altri ingredienti variano in relazione alla ricetta da preparare.

Ingredienti

Riso

Totani

Capperi

Acciughe

Aglio

Prezzemolo

Brodo

Pomodorini pachino

Vino bianco

PREPARAZIONE

Mettete in un tegame l’aglio, le acciughe, l’olio, i pomodorini ed i totani tagliati a piccoli pezzi e fate soffriggere qualche minuto. Aggiungete il riso e fatelo “tostare” su fiamma vivace per circa 2 minuti. Unite infine i capperi. Sfumate con il vino bianco. Fate evaporare. A questo punto aggiungete il brodo precedentemente preparato, poco per volta fino al termine della cottura. Spolverizzate con il prezzemolo.

SPAGHETTI CON TROTA SALMONATA E CALAMARI

spaghetti-con-trota-salmonata-e-calamariLa trota salmonata non è una sottospecie, ma solamente una trota il cui colore rosato della carne, simile a quello del salmone, dipende dalla dieta ricca di carotenoidi che negli allevamenti è spesso somministrata per ottenere la colorazione rosata delle carni. La trota è poco energetica, ricca di proteine e povera di grassi e colesterolo. In questo piatto ho abbinato la trota al calamaro 🙂 …a me è piaciuto e a voi? 🙂

Ingredienti

Spaghetti

Trota salmonata

Calamari

Olio

Aglio

Sale

Prezzemolo

Vino bianco

Pangrattato

PREPARAZIONE

In una padella mettete l’olio e fate imbiondire l’aglio. Aggiungete la trota salmonata ed i calamari a pezzetti  e lasciate cuocere qualche minuto. Sfumate con il vino bianco.Mettete una pentola con abbondante acqua salata e bollite gli spaghetti. Scolate gli spaghetti conservando sempre un bicchiere di acqua di cottura e versateli nella padella con il condimento. Amalgamate bene tutti gli ingredienti e se necessario aggiungete un pochino di acqua di cottura.  Infine aggiungete il pangrattato saltato in padella con olio, aglio, sale e prezzemolo.

 

SPAGHETTI CON RICOTTA E PROSCIUTTO COTTO DI PRAGA

spaghetti-con-ricotta-e-prosciutto-cotto-di-pragaIl prosciutto cotto di Praga è un prosciutto suino cotto, leggermente affumicato. L’ho abbinato alla ricotta per avere un piatto delicato e nello stesso tempo reso gustoso dall’affumicatura del prosciutto.

Ingredienti

Spaghetti

Ricotta

Latte

Prosciutto cotto di Praga

PREPARAZIONE

Mettete una pentola con abbondante acqua salata e bollite gli spaghetti. Nel frattempo in una padella sciogliete la ricotta con un po’ di latte ed aggiungete il prosciutto di Praga tagliato a pezzetti. Scolate gli spaghetti conservando sempre un bicchiere di acqua di cottura e versateli nella padella con il condimento. Amalgamate bene tutti gli ingredienti e se necessario aggiungete un pochino di acqua di cottura per rendere più cremosi gli spaghetti.  A piacere potete spolverizzare con il parmigiano

ORECCHIETTE CON LA VERZA

orecchiette-con-la-verzaLa verza o cavolo verza è un ortaggio tipicamente invernale. Come molti vegetali, anche la verza è composta prevalentemente da acqua (90%); sono presenti, inoltre, proteine, fibre, zuccheri, carboidrati, sali minerali e vitamine. La verza non contiene grassi, ha poche calorie ed è un alimento che viene spesso indicato nelle diete ipocaloriche. La presenza della vitamina C attribuisce alla verza un’utile azione di contrasto all’ulcera e, insieme ai sali minerali, permette di esercitare un effetto ricostituente e riequilibrante sull’organismo. Sono note anche le proprietà diuretiche e lassative che si possono ottenere grazie al consumo di questo vegetale.  La verza  è molto utilizzata in tante ricette della cucina italiana per  zuppe, creme ma anche per primi piatti ed involtini vegetali.

Ingredienti:

Orecchiette

Olio

Aglio

Verza

Pomodorini

Sale

Parmigiano

PREPARAZIONE

Lessate le foglie di verza in abbondante acqua salata. Scolatele e tagliatele a pezzetti. Nel frattempo mettete l’aglio in una padella con un pochino di olio e fatelo imbiondire. Unite la verza e fatela insaporire. Cuocete le orecchiette in acqua salata, scolatele e versatele nella padella insieme alla verza ed amalgamate il tutto. Aggiungete infine qualche pomodorino tagliato a pezzetti e spolverizzate con parmigiano.

RISOTTO CON SCAROLA, ACCIUGHE, OLIVE E CAPPERI

risotto-con-scarola-acciughe-olive-e-capperiIl risotto di oggi l’ho preparato con gli stessi ingredienti con cui si prepara la pizza di scarola. :-).  Provate!!

Ingredienti:

Riso carnaroli

Insalata scarola

Acciughe

Olive

Capperi

Aglio

Olio

Sale

PREPARAZIONE

Mettete in un tegame l’aglio, le acciughe, l’olio e la scarola tagliata e fate soffriggere qualche minuto. Aggiungete il riso e fatelo “tostare” su fiamma vivace per circa 2 minuti. Unite anche le olive ed i capperi. A questo punto aggiungete il brodo precedentemente preparato, fino al termine della cottura.

 

TORTINO DI TORTELLINI

pasticcio-di-tortellini-e-zucchineUn’idea per un primo piatto simpatico da presentare. Un tortino realizzato con i tortellini e condito con zucchine ed acciughe.

Ingredienti

Tortellini (se li fate in casa sono anche più buoni)

Zucchine

Cipolla

Acciughe

Olio

sale

PREPARAZIONE

Mondate la cipolla e tritatela finemente, poi ponetela in una padella contenente l’olio : fate dorare la cipolla, aggiungete qualche filetto di acciuga, lavate le zucchine e tagliatele alla julienne, versatele nella padella con un pizzico di sale e lasciate cuocere. Nel frattempo bollite i tortellini in abbondante acqua salata, scolateli ancora al dente e buttateli  nella padella contenente il condimento: saltate il tutto velocemente e versate all’interno di un coppapasta su una teglia da forno il composto ed infornate qualche minuto per finire la cottura. Impiattate aggiungendo un’ acciuga come guarnizione.

GNOCCHETTI DI RICOTTA AL POMODORO

gnocchetti-di-ricotta-al-pomodoroOggi vi propongo questi gnocchetti realizzati con la ricotta. Un piatto veramente veloce da preparare in pochissimo tempo.

Ingredienti

Ricotta

Sale

Pepe

Noce moscata

Parmigiano

Farina

Pomodoro

Cipolla

Olio

PREPARAZIONE:

In un recipiente mettete la ricotta, il sale, il pepe, la noce moscata ed amalgamate il tutto. Aggiungete la farina quanto basta per ottenere un impasto morbido (tipo gli gnocchi di patate). Formate delle palline.

Preparate un sughetto facendo soffriggere la cipolla in una padella con l’olio ed aggiungete il pomodoro ed il sale. Mettete una pentola di acqua sul fuoco. Appena alzerà il bollore salatela e  cuocete gli gnocchetti per qualche minuto (quando vengono a galla sono pronti). Scolateli delicatamente e metteteli nella padella con il sugo. Insaporiteli ed aggiungete una spolverata di parmigiano.

RISOTTO AL SALMONE E SPUMANTE

risotto-al-salmone-e-spumanteUn gustosissimo risotto al salmone sfumato con lo spumante. Un piatto dal sapore delicato 🙂

Ingredienti

Riso

Salmone affumicato

Prezzemolo

Spumante

Brodo di pesce

Cipolla

Pepe

Limone

Olio

Burro

PREPARAZIONE

Mettete in un tegame la cipolla tagliata finemente, con un cucchiaio di olio extra vergine d’oliva e fatela soffriggere per pochi minuti. Aggiungete il riso e fatelo “tostare” su fiamma vivace per circa 2 minuti. A questo punto aggiungete lo spumante ed attendete che il tutto si sfumi.

Appena sfumato lo spumante, cominciate ad aggiungere il brodo di pesce precedentemente preparato, fino al termine della cottura.    Nel frattempo tritate bene il salmone e conditelo con un po’ di olio e limone.

Una volta cotto il riso mantecatelo con un tocchetto di burro, lasciate riposare per qualche minuto coperto ed infine aggiungete la tartare di salmone, il prezzemolo ed una spolveratina di pepe.

MINESTRA DI RISO ED INDIVIA

minestra-di-riso-e-indiviaUn piatto semplice questa minestra. L’indivia riccia, dal sapore decisamente amarognolo, con la cottura acquista un gusto più gentile e delicato e in questo periodo, dopo i primi freddi, è particolarmente tenera e buona. Questa minestra, tipica della cucina familiare romana, esiste anche nella versione di magro. In questo caso il soffritto si fa con due spicchi d’aglio affettati e poco peperoncino e, prima di unire l’indivia, si fanno sciogliere nell’olio 3 o 4 filetti di alici.

La ricetta che vi propongo di seguito è senza pancetta per renderla un po’ più delicata ma se volete un sapore un po’ più deciso potete tranquillamente aggiungere al soffritto qualche pezzetto di pancetta.

Ingredienti

Indivia riccia

Riso

brodo vegetale

cipolla

carota

sedano

aglio

olio extravergine d’oliva

sale e pepe

PREPARAZIONE

Eliminate le foglie esterne dell’indivia, quelle troppo dure , lavatela e cominciate a tagliarla a pezzetti.

Preparate un soffritto con sedano, carota, aglio e cipolla.

Mettete l’olio in un tegame e fate rosolare molto dolcemente il soffritto. Quando le verdure sono bene appassite, prima che prendano colore, unite l’indivia, il sale ed un pizzico di pepe. Mescolate per farla insaporire nel soffritto.

Quando l’indivia è ben appassita e molto ridotta in volume, aggiungete il brodo caldo e fate cuocere per circa 15 minuti. Infine aggiungete il riso e completate la cottura.

Impiattate e se vi piace spolverate con il parmigiano.