CONFETTURA DI NESPOLE

confettura-di-nespoleQualche anno fa piantai un albero di nespole in una parte del giardino che frequento poco e mai mi sarei aspettata una sorpresa così bella: il mio albero pieno di nespole!!! In tanti anni non aveva mai fruttiferato e pare ci vogliano almeno cinque anni prima di avere i frutti. Speriamo continui così :-).

Le nespole sono costituite soprattutto da acqua, contengono inoltre minime quantità di carboidrati, grassi proteine e fibre vegetali. Per quanto concerne il relativo valore nutrizionale pare che 100 grammi di nespole, forniscono all’organismo solamente 28 calorie. Le nespole contengono vitamina A, vitamine del gruppo B e sali minerali. Alle nespole vengono riconosciute proprietà diuretiche ed astringenti. Al contrario, ai frutti maturi vengono attribuite proprietà lassative. Sono inoltre un blando antipiretico. Presentano anche un buon contenuto di vitamina C ed un ottimo potere saziante.

Le nespole possono essere consumate a maturazione completa o ancora leggermente acerbe. In tal caso il loro sapore risulterà leggermente acidulo. Il loro gusto è però molto dolce una volta che la maturazione si sia completata. La polpa delle nespole mature viene impiegata per la preparazione di dolci confetture. Ecco di seguito la ricetta:

Ingredienti

500 grammi di nespole

1 mela

300 grammi di zucchero di canna

Il succo di mezzo limone

PREPARAZIONE

Mettete in un tegame la frutta tagliata in piccoli pezzi, irroratela con il succo di limone e ponetela a cuocere a fuoco basso insieme allo zucchero. La cottura dovrà proseguire, mescolando di tanto in tanto, fino a quando la confettura non avrà raggiunto la consistenza desiderata. Potrà dunque essere trasferita non appena pronta, ancora molto calda, in barattoli precedentemente sterilizzati con acqua bollente. Capovolgeteli per fare il sottovuoto. La durata della cottura della confettura è di circa 45 minuti. La confettura di nespole può essere spalmata su fette di pane a colazione, oppure può essere utilizzata per la preparazione di biscotti e crostate.

Per concludere, una curiosità. Nei secoli passati ogni dimora di campagna aveva un nespolo nel proprio cortile, poiché si riteneva che tale albero potesse allontanare le streghe e la sfortuna. L’albero delle nespole veniva utilizzato da parte dei contadini al fine di scandire il passaggio delle stagioni, in quanto il nespolo è il primo albero a fiorire (una ricca fioritura del nespolo indicava un abbondante raccolto) e l’ultimo a maturare.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...