CASSOEULA

DSCN6139

Ho messo questa pietanza nei “piatti unici” invece che nei “secondi” perché è abbastanza pesante e sostanziosa. La cassoeula è un piatto invernale tipico della cucina milanese e lombarda. Oggigiorno è il “piatto forte” di numerose sagre lombarde, sia invernali sia estive. Io per farla un po’ più “light” ho messo solo le costine (spuntature) ma nella ricetta originale andrebbero inserite anche altre parti del maiale (cotenne, zampetti …. )

Ingredienti per 4 persone:
1 kg. di costine (spuntature) di maiale
1 kg. di verza
Cipolla
Sedano
Carota
Sale
Pepe
1 bicchiere di vino rosso
Brodo vegetale
PREPARAZIONE:
Iniziate tritando il sedano, la carota e la cipolla e fateli soffriggere in un tegame con l’olio d’oliva. A parte salate e pepate la carne e rosolatela bene nella pentola con il soffritto , sfumate con il vino rosso e fate evaporare. Lavate la verza ed inserite le foglie nella pentola aggiungendo qualche mescolo di brodo vegetale precedentemente preparato (servirà aggiungerlo piano piano in modo che non si attacchi la cassoeula durante la lunga cottura) Cuocete su fuoco al minimo per circa 1 ora e ½ sempre mescolando e controllando che non si sia asciugato troppo e nel caso aggiungete altro brodo.

 

MeIl consiglio di Laura
Per avere un piatto ancora più saporito potete rosolare la carne nel burro prima di inserirla nel tegame con il soffritto.

2 thoughts on “CASSOEULA

  1. La ricetta della cassoeula è quasi perfetta, proprio come la faccio io e la faceva mia bisnonna, nonna e mamma. L’unica differenza sta nel soffritto, da sempre dalle mie parti lo si fa solo con la cipolla perché la carota è dolce e non va bene assieme alle verze. E finalmente una ricetta che non mette i verzini (salamelle) che non centrano niente con la cassoeula, da noi si mangiano con i cetriolini sotto aceto come spuntino o merenda con un buon bicchiere di vino.

    Piace a 1 persona

    • Grazie Umberto per il tuo commento. Io preparo la cassoeula in questo modo dietro insegnamento di mia suocera che è nata e vive nella zona di Como e prepara spesso questa gustosissima pietanza. Anche lei ha “ereditato” la ricetta dalla sua mamma. Mi fa veramente piacere che tu abbia apprezzato il mio piatto.

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...