PANZAROTTI

DSCN0933

Questo piatto lo preparava molto bene la mia MAMMA.

I suoi “panzarotti” erano veramente speciali. Io cerco in qualche modo di ritrovare i sapori che Lei mi ha fatto conoscere.

I panzarotti o panzerotti fritti, o calzoni, sono delle frittelle di pasta lievitata, a forma di mezzaluna. Il termine panzerotto è di origine napoletana, e indica il caratteristico rigonfiamento dei panzerotti, la cui pasta, friggendo si gonfia, prendendo forma simile ad una pancia (panza). I “panzarotti” sono un piatto che si può fare in diverse varianti. Quelli che vi propongo sono i miei preferiti : con la mortadella ( per renderli ancora più saporiti si può aggiungere qualche pezzetto di salsiccia), ma sono buonissimi anche quelli alla pugliese con mozzarella e pomodoro, quelli alle cipolle con cipolle rosse e acciughe, quelli di tonno, alla carne (con avanzi di arrosto) e fontina insomma qualsiasi ingrediente metterete all’interno saranno senza dubbio gustosissimi.

Difficoltà:media

Preparazione: 45 min + 2h di lievitazione

Cottura:15 min

Dosi per: 15/20 pezzi

Costo: basso

Ingredienti:

per 4 persone: (15 o 20 pezzi)

500 gr. pasta lievitata

200 gr. di mortadella

100 gr. Di mozzarella o formaggio

Olio per friggere

Noce moscata

1 Uovo

Parmigiano q.b.

Sale

Pepe

Per la pasta lievitata:

300 gr. farina 00

200 gr. manitoba

250 ml. Acqua (1 bicchiere)

2 cucchiai di olio

1 cucchiaino sale

1 cucchiaino zucchero

1 panetto di lievito di birra (20 gr.) o 1 bustina (7 gr.) lievito disidratato

PREPARAZIONE

Disponete la farina a fontana sulla spianatoia e versatevi al centro il lievito sciolto in acqua tiepida, il sale, lo zucchero,  due cucchiai di olio ed  impastate bene. Fate riposare la pasta in una scodella infarinata e coperta con un telo per almeno due ore poi lavoratela di nuovo per alcuni minuti.

Aiutandovi con un multifunzione tritate insieme: la mortadella, mozzarella precedentemente fatta sgocciolare affinchè non rilasci il liquido, parmigiano, uova, noce moscata, sale e pepe e  create un impasto compatto ed omogeneo.

Dividete la pasta lievitata in due parti, stendendo ciascuna con il matterello sulla spianatoia infarinata in due dischi sottili. Aiutandovi con degli stampi tondi ricavate delle forme circolari del diametro di circa 10 cm e dello spessore di 1 cm. nei quali al centro metterete dei mucchietti di impasto, bagnate il contorno con dell’acqua il contorno e richiudete  con le dita intorno a ciascun mucchietto formando dei ravioli a mezzaluna i cosiddetti “panzarotti”. Fateli dorare nell’olio bollente prima da una parte e poi dall’altra. Man mano che sono pronti, metteteli a perdere l’unto di frittura sopra una carta assorbente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...